A- A A+

Informazioni utili Covid-19

 

Operative le misure di tutela della salute pubblica per la prevenzione dell’infezione Covid–19 al policlinico Santa Maria alle Scotte

 

banner-aziende-611.jpg

 pagina_Vaccini_Coronavirus_1500x500.jpg

 REGIONE TOSCANA - Camapagna di vaccinazione anti-Covid

-

MODALITA' DI ACCESSO ALL'OSPEDALE

Come da ordinanza del presidente della Regione Toscana (n. 96 del 24 ottobre 2020) solo i pazienti particolarmente fragili potranno essere visitati dai parenti per tempi molto contenuti

Prendendo atto delle ordinanze e circolari diffuse da Regione Toscana e Ministero della Salute, la direzione dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese ha attuato una serie di misure precauzionali relative all’emergenza Covid-19: si tratta di azioni di prevenzione e misure di contenimento al fine di evitare il sovraffollamento all’interno dell’ospedale oltre che raccomandazioni e consigli di igiene e cura personale, volte al contenimento del virus.

 Nota: Accesso al Policlinico Santa Maria alle Scotte degli Informatori Medici Scientifici (IMS) e Monitor di studi clinici (MSC)

Predisposto, dal 29 febbraio 2020, un check-point di accesso all’ingresso del policlinico Santa Maria alle Scotte. La tenda della Protezione Civile, presidiata da operatori sanitari con il supporto di vigilantes, ha l’obiettivo di verificare la giustificata motivazione di ingresso all’ospedale.

A tutti gli utenti che si recano al policlinico Santa Maria alle Scotte viene sottoposto un questionario informativo.

Al check-point viene misurata a tutti gli utenti la temperatura corporea e chiesto il motivo della visita. In caso di febbre (temperatura superiore a 37,2°C) e sintomatologia respiratoria, l’utente viene invitato a tornare a casa.

Sono stati attivati i seguenti check-point:

  • Ingresso principale dell’ospedale da Viale Bracci
  • nel tunnel di ingresso (uscita parcheggio Eliporto)
  • entrata vecchio Pronto Soccorso (discharge room)
  • entrata lotto 4
 
Verranno progressivamente chiusi in entrata altri ingressi ai diversi lotti dell’ospedale, per contenere i flussi e controllare scrupolosamente gli accessi. Ripristinato l'ingresso al piano 0, in prossimità dell'ufficio posta, ma SOLO per dipendenti muniti di badge.

nuovo_checkpoint_ingresso_principale.jpg

MODALITÀ DI ACCESSO AL PRONTO SOCCORSO

Dal 12 febbraio 2020 è stato attivato un box di check-in pre-triage: si tratta di una struttura ad hoc, allestita nell’area esterna del pronto soccorso e appositamente segnalata, con personale formato e dedicato per consentire l’accesso al Pronto Soccorso.

a) In caso di auto-presentazione, dopo un primo colloquio, l’utenza verrà indirizzata secondo il percorso più idoneo:

- i casi standard, cioè i casi ritenuti non sospetti per COVID-19, possono accedere al triage (percorso verde) all’interno del Pronto Soccorso;

- i casi sospetti, a cui viene immediatamente fornita una mascherina chirurgica, vengono accompagnati ad un ingresso dedicato (percorso blu) per accedere ad un’area di isolamento dove verranno fatti tutti gli accertamenti necessari.

b) I pazienti con sospetto di COVID-19 in arrivo in ambulanza che devono effettuare il tampone, hanno un percorso dedicato in pronto soccorso, con ingresso separato.

c) I pazienti sospetti positivi in arrivo in ambulanza, che hanno quindi già ricevuto una prima positività al tampone e necessitano di ricovero su segnalazione del 118, hanno un percorso dedicato direttamente in Malattie Infettive, senza passare dal Pronto Soccorso.

L’unica modalità di accesso al Pronto Soccorso è dall’esterno, attraverso l’ingresso principale dello stesso: lotto DEA, piano 4S.

Tutti i percorsi interni sono chiusi.

All'esterno del Pronto Soccorso è stata allestita un'area ristoro per gli utenti in attesa.

Pre triage PS 2

 

VISITE AI PAZIENTI RICOVERATI
Le visite ai pazienti ricoverati sono consentite, solo una volta al giorno e su autorizzazione del reparto, in caso di:
- Pazienti in gravissime condizioni cliniche o con particolare fragilità;
- Pazienti minori, con la presenza di un solo genitore che dovrà eseguire il tampone prima del ricovero.

CONSEGNA BIANCHERIA PER PAZIENTI RICOVERATI
Il familiare o l’accompagnatore potrà presentarsi all’ingresso del reparto di ricovero, senza poter accedere al reparto, nella fascia oraria tra le 17.30 e le 19.30, secondo un calendario settimanale predefinito per lotto e per reparto (consultabile qui) previa registrazione al checkpoint di ingresso dell’ospedale. Nel caso in cui il ricovero avvenga in urgenza, l’accompagnatore potrà recarsi in reparto a prescindere dal calendario.
Per i reparti COVID la consegna della biancheria è invece prevista il martedì ed il venerdì fino alle 18,00 al check point di ingresso dell’ospedale, mentre per i ricoveri in urgenza non sono previste limitazioni.

PERCORSO NASCITA
Alla persona indicata dalla gestante quale accompagnatore "care giver" viene effettuato il tampone, sia nel percorso urgente di accesso alla struttura che nel ricovero programmato.
L'accesso alla struttura può essere consentito solo dopo la risposta negativa al test per garantire la totale sicurezza del percorso nascita.
Questa modalità ha permesso di garantire la presa in carico di madre, padre e neonato per l'intero percorso nascita, sin dagli inizi dell'emergenza pandemica. L'Aou Senese è stata la prima struttura in Toscana ad assicurare l'esecuzione del tampone all'accompagnatore.
E' stato inoltre consentito l'accesso dell'accompagnatore anche in degenza ostetrica, secondo le indicazioni contenute nelle ordinanze regionali che si sono susseguite ed in base all'andamento della situazione epidemiologica. L'Aou Senese per migliorare ulteriormente il percorso ha provveduto a inserire una nuova tipologia di tampone a risposta più veloce per gli accompagnatori. Attualmente infatti l'accompagnatore della gestante, nel rispetto della sicurezza, viene sottoposto a test antigenico di ricerca di SARS-CoV-2 che garantisce un tempo di risposta inferiore rispetto al test molecolare, con l'obiettivo di permettergli l'accesso in area nascita e la finalità di assicurare l'adeguato sostegno alla gestante/madre durante le fasi del travaglio, del parto e della degenza post- partum.

MODALITÀ DI ACCESSO AL PRONTO SOCCORSO OCULISTICO
A partire da martedì 25 febbraio 2020 il pronto soccorso oculistico, situato al piano 7 del lotto 1, è stato trasferito all’interno del Pronto Soccorso generale, a cui si potrà accedere dopo la presentazione al check-in pre-triage situato al piano 4S del lotto DEA. Il servizio è attivo nei seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle ore 8 alle ore 19,30 e il sabato dalle ore 8 alle ore 13,30.

- Nelle altre fasce orarie (dal lunedì al venerdì dalle ore 19,30 alle ore 8 del giorno successivo, dalle ore 13,30 del sabato alle ore 8 del lunedì successivo, ma anche nei giorni festivi), il paziente dovrà sempre rivolgersi al Pronto Soccorso Generale (lotto DEA, piano 4S): il medico di Pronto Soccorso, in caso di urgenza oculistica non differibile, provvede a chiamare l'oculista reperibile

Ai pazienti viene assegnato un codice che indica il grado di urgenza per l'effettuazione della visita oculistica

 check point tunnel misurazione febbre1

INFORMAZIONI PER I DONATORI DI SANGUE

Ai protocolli standard di controllo e tutela per i donatori di sangue sono state aggiunte misure integrative volte a implementare il livello di tutela della salute pubblica. Tra queste, l’obbligo di prenotazione per poter accedere al Centro trasfusionale, accessi controllati e non superiori a 8 persone all'ora e percorsi adeguati alle distanze e alle norme di sicurezza.
Nello specifico, prenotando telefonicamente, il personale può eseguire un pre-screening sulle condizioni di accesso previste dal protocollo del Centro Nazionale Sangue. Al Centro trasfusionale potranno quindi accedere solo persone che rispettano tutti i requisiti di sicurezza, quali non avere e non aver avuto febbre o infezioni delle vie respiratorie nei 14 giorni precedenti, non essere stato a contatto con persone risultate positive al Covid-19. Per prenotare la propria donazione e garantire l’omogenea distribuzione dei donatori nell’arco dell’intera mattina, si può fare riferimento al numero 0577 585076. Il servizio è assicurato per tutti i cittadini, anche per chi non è iscritto ad alcuna associazione di volontariato, che comunque potranno fare da tramite e agevolare le prenotazioni anche per i non iscritti.
Il donatore può accedere al Centro trasfusionale passando per il check-point all'ingresso principale: il personale di portineria, a cui sarà fornito quotidianamente l’elenco dei donatori prenotati, aprirà il cancello dell'ex pronto soccorso e indirizzerà il donatore al nuovo check-point di accesso. Per i donatori che arrivano dal parcheggio Eliporto è possibile accedere direttamente al Centro trasfusionale passando dal check-point di ingresso situato in prossimità della discharge room (area ex pronto soccorso: lotto 1, piano 0).

chech point discharge1

 

REFERTI MEDICI INVIATI A DOMICILIO

I referti di esami e visite saranno inviati a casa degli utenti in maniera totalmente gratuita. È questa la decisione dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese per evitare il sovraffollamento all’interno del policlinico Santa Maria alle Scotte, nell’ottica di implementare ulteriormente il livello di tutela di salute pubblica nell’ambito dell’emergenza nazionale sul Covid-19.

Per gli utenti che comunque vogliono ritirare il proprio referto al policlinico Santa Maria alle Scotte, si consiglia di farlo preferibilmente dalle ore 16 alle ore 18 dal lunedì al venerdì, quando cioè si registra un minor afflusso di persone all’interno dell’area dedicata con gli sportelli polifunzionali CUP/Ticket/PPU del policlinico Santa Maria alle Scotte. Si ricorda che gli sportelli sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 7:45 alle 18:15, ed il sabato dalle ore 7:45 alle ore 13.

Anche i referti giacenti, pregressi e ancora da ritirare potranno essere spediti a casa degli utenti da parte dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese: per farlo i cittadini interessati dovranno dare il loro consenso alla spedizione mandando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., allegando copia del documento di identità in corso di validità e specificando l’indirizzo a cui spedire il referto. Per informazioni sul ritiro e spedizione dei referti è disponibile il numero di telefono 0577 585054, attivo anche come infoline per i pazienti, dalle ore 9 alle 13, dal lunedì al venerdì.

 

RACCOLTE FONDI PER L'AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA SENESE

L’Azienda ospedaliero-universitaria Senese ringrazia i numerosi cittadini che si sono attivati in raccolte fondi da destinare al policlinico Santa Maria alle Scotte.
L'Aou Senese specifica anche che, per quanto riguarda le necessità del Covid-19, non ci sono emergenze legata alla mancanza di risorse.
Chinque vuole donare o raccogliere fondi a sostegno delle varie attività e progetti dell’ospedale o delle associazioni che collaborano con l’Aou Senese è il benvenuto. L'unica richiesta è quella di concordare preventivamente le modalità, in modo da poter rassicurare i cittadini sulla serietà e correttezza delle singole iniziative.
Le modalità per fare donazioni e sostenere le attività di cura, assistenza e ricerca dell’ospedale sono disponibili sul sito aziendale, cliccando su SOSTIENICI

 

LogoAOUS

 
 

 


Informazioni: Covid e Pronto Soccorso

 
 
MATERIALE INFORMATIVO

LINK UTILI:
- Ministero della Salute
- Regione Toscana
- Agenzia Regionale Sanità
- Toscana Notizie
- News Aou Senese

VIDEO AOU SENESE:
- Igiene delle mani
- Procedure vestizione/svestizione
- Precauzioni standard

 

DEPLIANT INFORMATIVI REGIONE TOSCANA
- Prevenzione
- Il decalogo regionale
- 10 comportamenti da seguire
- Informazioni e comportamenti generali
- Lavaggio delle mani
- Regole di comportamento
- Cura degli ambienti
- Setting clinico-assistenziale
- Proteggi te e gli altri
- Comunicare con i pazienti
- Cosa fare in caso di sintomi

 

Ultima modifica: Lunedì, 12 Aprile 2021 09:27