Cardiologia interventistica

Cardiologia interventistica

Collocazione:

  • Direzione e degenze: Lotto 3, Piano 3

Responsabile: dottor Massimo Fineschi
Tel. 0577 575330

Coordinatore TSRM (Tecnico Sanitario Radiologia Medica): dottoressa Francesca Tanzini

Contatti

Visite ambulatoriali: 0577 585719

Per gli appuntamenti per gli esami di coronarografia bisogna invece contattare il Coordinatore infermieristico dopo aver sostenuto la visita di uno specialista. 

Segreteria: Tel. 0577 585719
dal lunedì al sabato – ore 9:00 – 12:00

Attività

La UOSA Cardiologia interventistica garantisce la diagnostica e il trattamento interventistico (h24, 7 giorni su 7) dei pazienti affetti da cardiopatia ischemica acuta e cronica e delle valvulopatie. A completamento dell’attività strutturale, vengono eseguiti anche interventi percutanei per la correzione delle cardiopatie congenite dell’adulto. La UOSA collabora con le strutture di Cardiologia e Cardiochirurgia le procedure di impianto di sistemi di assistenza circolatoria a breve/medio termine (Impella, Ecmo, Tandem heart) nei pazienti con shock cardiogeno così come nell’ambito del percorso del paziente candidato a trapianto cardiaco.

La struttura si avvale, nella diagnosi e nel trattamento della cardiopatia ischemica, oltre dell’esame angiografico, di tecniche di immagine come l’IVUS (eco intra-coronarico per la valutazione del lume e della composizione della placca aterosclerotica) e l’OCT (tecnica di più recente acquisizione che sfrutta i raggi infrarossi). Vengono inoltre utilizzate tecniche di valutazione funzionale delle stenosi coronariche (FFR) e del microcircolo coronarico. Nell’ambito della gestione dell’infarto miocardico acuto, la struttura è impegnata nella revisione annuale del protocollo integrato che, col coinvolgimento del servizio di emergenza territoriale 118, prevede la presa in carico tempestiva del paziente da sottoporre a procedura di rivascolarizzazione miocardica.

Il centro è riferimento per le tecniche di imaging endoluminale e per la valutazione funzionale delle stenosi coronariche.

La struttura, per il perseguimento dei suoi obiettivi, svolge le seguenti funzioni:

  1. Per il trattamento delle cardiopatie strutturali, esecuzione di procedure di sostituzione valvolare aortica percutanea (TAVI) sia con accesso percutaneo che con accesso chirurgico. Vengono eseguite anche procedure di riparazione percutanea della valvola mitralica;
  2. Per il trattamento delle patologie congenite nell’adulto, esecuzione di procedure di chiusura di forame ovale pervio (PFO) e di difetti interatriali nell’adulto (DIA). Inoltre, trattamento di difetti interventricolari (DIV) post infartuali, pervietà del dotto di Botallo (PDA) e leak paravalvolari;
  3. Assistenza meccanica circolatoria, in collaborazione con la Cardiologia e la Cardiochirurgia, con l’esecuzione di procedure di impianto di sistemi di assistenza circolatoria temporanea (Contropulsatore Aortico, Assistenza Ventricolare Percutanea);
  4. Effettuazione di procedure di asportazione di masse intracardiche con sistemi percutanei e di procedure invasive per il trattamento dell’embolia polmonare;
  5. Attività ambulatoriale per lo screening ed il follow-up dei pazienti affetti da cardiopatia ischemica e patologie valvolari;
  6. Attività didattica con lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche nella Scuola di Specializzazione in Cardiologia e per alcuni Corsi di Laurea Magistrale in Professioni sanitarie dell’Università degli Studi di Siena. Nelle Sale di Emodinamica vengono ospitati regolarmente, con finalità di didattica e perfezionamento, medici visitatori provenienti da altri Istituti;
  7. Attività di aggiornamento professionale con partecipazione ad attività congressuali nazionali ed internazionali e di ricerca scientifica con il coinvolgimento in protocolli di ricerca clinica, soprattutto studi nazionali/internazionali randomizzati e multicentrici su specifiche linee di ricerca, tra le quali:
  • Studio invasivo del microcircolo nei pazienti sottoposti ad angioplastica primaria (PPCI);
  • Registri osservazionali sull’utilizzo delle valvole aortiche percutanee;
  • Registri osservazionali sull’utilizzo di stent coronarici;
  • Studi invasivi della placca coronarica con metodiche di imaging endoluminale.
Attività di ricerca

Il personale del reparto è impegnato nello svolgimento di lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche per gli studenti della Scuola di Specializzazione in Cardiologia dell’Università degli Studi di Siena.

Il centro è inoltre riferimento nazionale per le tecniche di imaging endoluminale e per la valutazione funzionale delle stenosi coronariche.

Linee di ricerca:

  • Studio invasivo del microcircolo nei pazienti sottoposti ad angioplastica primaria (PPCI)
  • Registri osservazionali sull’utilizzo delle valvole aortiche percutanee attualmente in commercio
  • Registri osservazionali sull’utilizzo di stent nel trattamento delle stenosi del tronco comune

Ultimo aggiornamento

1 Settembre 2022, 08:31